1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)

Nell'estate del 2006 sono stato incaricato da TERC, una società di sviluppo educativo senza scopo di lucro con sede a Boston, di creare un'utilità basata su javascript per calcolare la posizione di un satellite in un determinato momento. Questa utility javascript doveva essere utilizzata in una mostra per lo Smithsonian Air & Space Museum e il Boston Museum of Science per consentire al pubblico di dare un'occhiata a ciò che gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale avrebbero visto guardando la Terra.

Durante lo sviluppo dell'utility javascript avevo bisogno di creare una semplice interfaccia utente (UI) in modo da poter verificare l'accuratezza degli output generati. Questa interfaccia utente era piuttosto rozza; gli elementi a due righe dovevano essere recuperati manualmente da fonti esterne, quindi copiati e incollati nell'interfaccia utente e ogni aggiornamento doveva essere avviato manualmente. Questa interfaccia utente è stata la base di quello che è diventato ISSTracker.com.

All'inizio del 2007 ho deciso di ottenere il permesso di utilizzare l'utilità javascript per portare l'esperienza della mostra Windows on Earth alle persone a casa. Ho esteso l'utilità per aggiungere la possibilità di calcolare le rotte di volo, i diritti garantiti per utilizzare le mappe diurne e ho deciso che, per mantenere il sito web semplice da usare e comprensibile, avrebbe mantenuto le opzioni al minimo.

Negli ultimi 3 anni il numero di spettatori è cresciuto in modo significativo e ho raccolto feedback dai fan del sito web. Alla fine del 2010 abbiamo raggiunto un'altra pietra miliare per ISSTracker.com, versione 2.0.

Con l'inizio della v2.0 di ISSTracker abbiamo una mappa più grande, durate del percorso di volo regolabili, unità di misura metriche e inglesi e ora un anello di visibilità. L'unica caratteristica che va persa nella v2.0 è la mappa della luce diurna, che è dovuta alla mancanza di supporto delle mappe Daylight utilizzando l'ultima versione di Google Maps. Col tempo questa funzione potrebbe tornare.

Anche con la v2.0 del sito web noterai che il sito è più di una singola pagina e ora c'è la pagina Extra. La pagina Extra sarà dove si possono trovare nuove funzionalità che non sono pronte per la home page.


 

isstracker.com / posizione della Stazione Spaziale