1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
LMMS è un software libero per la creazione di musica al computer, che rientra nella categoria digital audio workstation. È compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows, GNU/Linux e macOS. Il programma è open source, quindi viene sviluppato e aggiornato dai suoi stessi utenti. Chiunque può contribuire scrivendo codice, dando consigli, descrivendo eventuali errori trovati o in altri modi. Il nome del programma era inizialmente un acronimo: "Linux MultiMedia Studio". Gli sviluppatori, in una discussione aperta, hanno tuttavia deciso di non riferirsi più al programma con quel nome, in quanto aveva col tempo perso di significato. Il programma permette di produrre musica in un sequencer musicale multitraccia. È possibile usare dei sintetizzatori nativi del programma, suoni precedentemente registrati ed effetti compresi nel programma. Questi oggetti sono accessibili attraverso dei browser interni. Sono supportati i plug-in VST(i) e LADSPA.

I componenti principali solo:

    Il Song Editor, in cui è contenuta la visione completa del brano
    Il Piano-roll, che permette di scrivere le note per le tracce strumentali del Song Editor
    Un Pattern-Editor per creare ritmi o bassline ripetitivi da inserire nel Song Editor
    Il Mixer, che permette di dividere i suoni provenienti dalle varie tracce in canali e di applicare loro degli effetti

Altre importanti funzionalità sono:

    Delle Automazioni, quali controlli, picchi e tracce di automazione disegnabile
    Molti dei plugin strumentali nativi permettono sintesi additiva, modulazione di fase ed altri comuni metodi di sintesi
    È anche presente uno strumento per la sintesi di percussioni ed emulatori di strumenti famosi come il Roland TB-303
    Sono presenti emulatori dei chip audio di console di videogiochi (quali il Commodore 64, il NES e il GameBoy)
    Il programma contiene anche una versione adattata del software ZynAddSubFx
    Il programma permette di importare file MIDI, progetti di Hydrogen e di FLStudio
    Tra gli effetti nativi, vi sono compressori, limitatori, delay, riverberi, distorsori, equalizzatori e bass-enhancer
    È presente uno analizzatore di spettro logaritmico/lineare
    Oltre ai VST strumentali ed effetti, è possibile importare SoundFont e patch di Gravis Ultrasound
    Il programma può ricevere e mandare segnali MIDI da componenti hardware collegati al computer

I file di progetto contengono tutte le informazioni necessarie ad una corretta lettura anche in un sistema operativo diverso. Non contengono però i suoni importati e gli strumenti esterni, che dovranno essere ricollegati. Questo sistema facilita la collaborazione tra utenti. 



       


software libero per la creazione di musica al computer